la copertina del numero zero della rivista di oltre il giardino

Editoriale Numero Zero

Oltre il giardino è un grup­po di soci dell’Associazione Nèp (Nessuno è perfetto) che sì è in ventato un giornale. Il nostro punto di forza nasce da una fragilità comune a vivere in un mondo complesso e frenetico. E questa fragilità sarà lo sguar­do diverso che segnerà il mappa­mondo del nostro scrivere.

Una rivista ricca, bella e dignito­sa come merita chi frequenta luo­ghi spesso messi al margine. Mensile o bimestrale? Decidere­mo noi di dare tempo al tempo. Ritmi frenetici disumani addio…! Il nostro è un giornale da “pedagogia della lumaca”, da “ozio creativo”…

Presto uscirà il numero 1 e da quell’uno potete contarci “dare­mo i numeri”, nel senso che in­ colleremo il vostro sguardo al no­stro giornale.

Oltre il giardino è il profumo delle rose dalla parte delle spine

 Dove vogliamo arrivare

In questi tempi barbari uscire con un giornale poetico è una bella sfida e si dice poetico non perché ci si occupi di poesie scritte ma per l’armonia tra testimonianza viva e l’innocenza di un raccon­tare che viene immortalato.

Non ci sono articoli giornalistici in sé ma la voglia di narrare e narrar­ si da una postazione privilegiata: l’umana quotidianità di un di­ sagio.

E il lavoro della redazione non è di urlare in prima pagina ma di operare di restauro su uno scrivere giornalisticamente inge­nuo ma indifeso e incredibilmen­te vivo. L’accompagnamento dell’arte fo­tografica di Gin, il geniale gioco grafico di Tomaso e il filtro poetico di chi scrive ora vorrebbero spingere il lettore su un’altalena che possa catapultarvi a guardare oltre il muro del giardino sino ad arrivare a sfiorare l’altra faccia della luna.

Oltre il giardino nessuno è perfetto è una redazione di persone sensibili non solo alle rose ma anche alle spine.

Oltre il giardino è per chi non coltiva solo il proprio orticello.

Oltre il giardino non ha steccati né filo spinato.

Oltre il giardino è il femminile che c’è in ognuno di noi.

Oltre il giardino è una casa viva con la tv spenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *