MURI

“Il manicomio è un modo di pensare”, così diceva Maria, l’infermiera dell’ex ospedale psichiatrico di Trieste interpretata magistralmente nel monologo da Giulia Lazzarini.

Lo spettacolo Muri, andato in scena il 17 novembre 2011 al Teatro Sociale di Como a teatro gremito, ha avuto un riscontro di pubblico caldo e interessato. Le tematiche legate alla memoria dei vecchi manicomi sono ancora nel cuore di tutta una cittadinanza (anche perché sono vicende che in qualche modo hanno toccato ognuno di noi per parentele o indirette conoscenze). Ora spetta noi traghettare questa sentita attenzione, questo vissuto emozionale da una memoria antica di un disagio manicomiale alle problematiche più attuali, più pertinenti alle scelte e strategie di benessere della nuova psichiatria.

Non a caso nell’anteprima dello spettacolo, tenutasi alle 18,30 nel retropalco, noi di “Oltre il giardino” ci siamo confrontati con la nota attrice strelheriana in un simpatico incontro con il nostro poeta-redattore Mauro Fogliaresi. Dibattito sereno e stimolante, tanto che la stessa Giulia Lazzarini si è complimentata per l’aspetto artistico e la profondità dei temi di “Oltre il giardino”.

lazz 0_25
Giulia Lazzarini foto@GinAngri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *