Silvana Crescini

Silvana Crescini
Silvana Crescini@fotoGinAngri

Si chiamava manicomio criminale ma di criminale oggi nulla si respira. Almeno così avvertiamo nel varcare l’entrata principale dell’attuale Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Castiglione delle Stiviere: delle cinque strutture in funzione in tutta Italia l’unica che ospita anche presenze femminili. Di femminile ha molto questo luogo deputato a partorire da un delitto, da una violenza folle, una riconciliazione con se stessi e la società. “Dentro e fuori”, nell’atto di un errore commesso al transito di una colpa grave sino all’arrivo sofferto di un pentimento profondo, …e in tutta questa viva sarabanda di colpe conficcate nel cuore, passioni avvelenate e ritorni a porti più quieti, l’arte compie il suo miracolo. Nulla di eclatante, i veri miracoli non puzzano di pesci moltiplicati o album da Guinnes dei primati.

caleidoscopio
caleidoscopio

Nel fare dell’arte non un’esibizione ma una carezza terapeutica, Silvana Crescini, artista delle rose pastello, ha tramutato un atelier di persone disturbate in un giardino recintato in punta di serenità. Accompagnata dalla dolce Lorena e altri fidati assistenti qui quotidianamente si modella come creta una reclusione forzata plasmando noia e abitudine in una proposta di serenità colorata dall’accoglienza del bello. Corsi di storia dell’arte, laboratori senza ansia da prestazione in cerca di capolavori, rispetto reciproco e solidale tra gli utenti dell’atelier: tutto questo è da vent’anni a questa parte il ricamo sensibile di Silvana Crescini, un’artista non curva sulle sue opere, ma soprattutto vicina alla causa di persone mosse a recuperare un equilibrio, una “pena meno penosa”.

le maschere di G
le maschere di G

Racconto edulcorato da “Mulino Bianco”? Forzatura romantica di un poeta? Potrebbero confermarvi a modo loro Gin fotografando e Alex redattrice in trasferta con il suo fido block notes colmo di appunti…
Siamo entrati in un ex manicomio criminale ma senza sentirne l’odore acre e violento sulla coda di una cronaca nera imbevuta dal gossip morboso dei media, il rosa di cui è avvolta la struttura dona la femminle accoglienza di un luogo immaginato dai più grigio e plumbeo, invece la vita insegna che è vita comunque…

Nonostante…

foto di gruppo
foto di gruppo
matita su carta, china sotto pelle
matita su carta, china sotto pelle
pericolo armi di istruzione di massa
pericolo armi di istruzione di massa
quadro di gruppo
quadro di gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *